Da oggi Apple Pay disponibile in Italia, anche per i chatbot.

apple-pay-messenger

A partire da oggi Apple Pay è disponibile in Italia.
Il sistema di pagamento con iPhone sviluppato dall’azienda di Cupertino è stato lanciato nel 2014 negli Stati Uniti e da lì ha proseguito la sua espansione.
L’Italia è il 16esimo Paese partner del progetto.
Quello dei pagamenti in cui si usa lo smartphone al posto dei soldi e delle carte è un mercato in piena fioritura, dove alla proposta della Mela si contrappongono Android Pay, Amazon Pay, Samsung Pay, PayPal e altri ancora.
Il sistema di Google, Android Pay, si basa su una app ma in Italia non è ancora attivo. Stesso discorso per Samsung Pay, disponibile sugli ultimi modelli Galaxy e Gear.

Come funziona Apple pay?
Apple Pay ha diversi utilizzi. Il primo è quello che trasforma l’iPhone in una vera e propria carta di credito: basta avvicinare il telefono al POS contactless e usare il lettore di impronte digitali per essere autenticati ed effettuare il pagamento. Il servizio funziona da iPhone 6 in poi, oppure con Apple Watch.
Il secondo utilizzo è per i pagamenti all’interno dei siti web, delle app e soprattutto dei chatbot.
Con i nuovi MacBook si può usare il sensore per le impronte digitali sopra la tastiera, con i modelli precedenti l’identificazione avviene con il touch ID dell’iPhone.
Effettuare gli acquisti tramite Smartphone diventa facilissimo.

“I conversational commerce sono le nuove app.” [Cit. Botfor.it]
Con un chatbot si possono vendere prodotti e servizi, e da oggi sarà possibile integrare il sistema di Apple Pay per velocizzare i pagamenti in tutta tranquillità anche su Facebook Messenger, con Stripe.

AWSMmag è il magazine online che propone quotidianamente il meglio del global lifestyle contemporaneo, spaziando tra cultura pop, comunicazione digitale, moda, arte, design, fotografia, musica e cinema. Un daily mag dal tono veloce e piacevole, luogo d’incontro ideale e di tendenza della vita quotidiana in cui confrontarsi e informarsi. Dedicato agli addetti ai lavori, ma anche ai semplici appassionati.