PANDORA ACQUISTA RDIO PER 75 MILIONI DI $

Con un assegno da 75 milioni di Dollari, Pandora  la radio on-line statunitense che si appoggia al Music Genome Project – acquisisce ufficialmente RDIO, il servizio di musica in streaming lanciato da Janus Friis (Mr. Skype) nel 2010.

Appena i più piccoli vacillano – RDIO sta per dichiarare bancarotta – ecco che si muovono i colossi.

Pandora, inglobando tecnologia e know-how del progetto Rdio, ha nei propri piani di lanciare un utilities musicale on-demand e su abbonamento, che affianchi l’attività legata alla internet radio già esistente.

Il mercato della musica in streaming è in crescita e la competizione sta per diventare ancora più spietata. Oggi Pandora vanta 78 milioni di utenti contro i 75 milioni della concorrente Spotify, mentre Apple Music ne conta 6.5 milioni a pagamento, più 8.5 milioni di persone che utilizzano il servizio gratuito per 90 giorni.

Il 75% di chi ascolta musica gratis su Spotify passa al servizio a pagamento. In tutto questo, Il mese scorso Pandora ha acquisito la biglietteria online Ticketfly per 450 milioni di dollari.

Qualche esempio di sinergia? Beh, Pandora potrebbe vendere i biglietti per i concerti a chi ascolta un brano musicale.

Rdio, comunque, non chiuderà immediatamente e gli utenti potranno servirsene ancora – anche se non è dato sapere per quanto tempo.

Enjoy!

 

Export Area Manager per una multinazionale settore food and beverages (azz) … smazzo cibo Made in Italy nel mondo; nella vita reale invece sono speaker e autore di programmi radiofonici in giro per varie radio – attualmente On Air assieme a Stefano Calvanese ogni Sabato pomeriggio dalle 16 alle 19 su Radio Primarete con EXTRA. Membro della Crew "Blood & Soul" di produzione e promozione musicale... Curioso, logorroico, insonne e a tratti saputello, ho fatto il pilota di aerei, sogno di acquistare una casa sulla Great Ocean Road, appassionato di musica funk/soul/hip hop ed elettronica. Disegno tanto, scrivo e lavoro di notte… La notte è un privilegio per chi la vive e può far girare i propri pensieri più intimi mentre gli altri dormono.