#INTERVIEW | JOLLY MARE x PROPAGANDA 2nd B.Day @ MONO CLUB

Propaganda è il collettivo casertano che da un paio di anni ha cominciato a far parlare di sé: clubbing ed elettronica mescolate alla perfezione, con la voglia di proporre un prodotto di qualità ma al contempo la volontà di non essere mai banale. Sabato siamo stati invitati al party per festeggiarne i primi 2 anni di attività, che ha aperto le danze –  letteralmente – alla sua terza stagione al Mono Club di Caserta. Per questo motivo e per saperne di più, oltre a salutare gli amici e saltellare in pista, siamo riusciti a fare quattro chiacchiere in esclusiva per voi con le 5 menti che ci sono dietro alla crew del coniglio.

Ciao Ragazzi! 2 anni dalla prima serata: cosa è cambiato nelle vostre intenzioni? Quale era il vostro obiettivo allora e qual è oggi?

Ciao a voi! L’idea era quella di un collettivo che si occupasse di musica elettronica e delle cose che ci piacciono, era nell’aria da un po’ di anni, ma solo nell’estate del 2013 abbiamo seriamente cominciato a lavorare a qualcosa di concreto, realizzando il concept grafico e stilando le prime date della prima stagione di Propaganda. L’intento era quello di proporre senza alcun filtro le cose che ci affascinano e poterlo fare nella nostra piccola provincia in linea con ciò che vedevamo nelle maggiori capitali europee, ci sembrava assai figo! Ad oggi, dopo 2 anni, l’obiettivo resta quello di allora, condividiamo le nostre passioni col nostro pubblico e con le persone che ci seguono senza vincoli di genere e pregiudizi.

Quali risultati vi hanno maggiormente soddisfatti e cosa vi ha aiutato nel vostro percorso fino ad oggi?

Più che i risultati ci ha soddisfatto l’entusiasmo della scena nei nostri confronti, dell’attenzione dei magazine e dai feedback positivi di pubblico. Di sicuro Propaganda non sarebbe esistita e non sarebbe cresciuta senza il nostro staff e tutte le persone che hanno creduto in noi. Dovremmo dire grazie al Mono Club e allo Smav che sono i due locali che più di altri hanno dato fiducia al progetto consentendoci di superare ostacoli logistici e condividendo un percorso con noi. Di sicuro proporre determinati artisti ci ha fatto sentire appagati più che soddisfatti, vedere lo stage occupato da uno dei tuoi producer preferiti da un senso a tutto il lavoro che c’è dietro a prescindere dai numeri e dai risultati.

La seconda candelina, un party con 2 guest: un compleanno coi fiocchi…

Per forza! Bambonou è un producer che rappresenta molto per noi e la 50 Weapons è un’etichetta che ha mosso gli equilibri della musica elettronica nel mondo. Jolly Mare poi è un vero amico e ci ha regalato una delle migliori serate della scorsa stagione. In due anni abbiamo cercato di parlare al pubblico dalla prospettiva di una nicchia ma senza mai rinchiuderci in essa. Proporre una serata con un contenuto sì alternativo, ma non rivolto a un unico target. La nostra promozione è sempre stata orientata alla formazione sull’artista e sul genere, vogliamo dare sempre un “setting” e un background che sia efficace e utile per capire il mood della nostra serata. Condividere ciò che si ama significa poter spiegare perché lo si ama.

Progetti per il futuro? Cosa possiamo aspettarci da questa terza stagione?

Al momento l’intero programma della season è in fase di definizione, di sicuro vogliamo dare coerenza e continuità al nostro discorso club-oriented ma vorremmo anche proseguire il percorso impostato lo scorso anno allo Smav di Santa Maria a Vico con la rassegna Waves. Vogliamo rendere il live elemento portante della nostra proposta artistica in parallelo al djset e alla dancefloor. Contaminare e fondere i vari generi è da sempre l’attitudine con cui affrontiamo questo lavoro e quindi pensiamo sia la direzione giusta per continuare ad avere stimoli in quello che facciamo.

Dopo la bella serata, non ci resta che mantenere il mood giusto con qualche pezzo caldamente consigliato dagli amici di Propaganda e restare – impazienti – in attesa del prossimo appuntamento.

SNTLS #15: Jolly Mare by (Sntls) By Soundwall on Mixcloud

 

 

Ossessionato di musica fino allo sfinimento, curioso e continuamente in fuga dalla monotonia. Un Degree in Economia e Management, Head del collettivo Propaganda, events management a Caserta