SAVE THE DATE | UNIBEAT FESTIVAL 29 – 30 OTTOBRE

Torna anche quest’anno Unibeat Festival! Giunto ormai alle sua quarta edizione, 29 e il 30 ottobre prossimi presso l’Università degli Studi di Salerno , un’imperdibile due giorni di esibizioni live, dj-set, installazioni e video-editing.

Unibeat si riconferma uno dei eventi più seguiti e amati dai giovani campani, alzando ancora il livello della programmazione artistica. La line-up prevede infatti nomi storici del panorama underground mondiale, affiancati da nuovi talenti e musicisti del territorio.

Con questa edizione si consolida la fortunata collaborazione tra la sezione salernitana della Rete Universitaria Nazionale e SalernoInKult, due realtà che, come ogni anno, grazie al supporto dell’Università degli Studi di Salerno e, in particolare, del Magnifico Rettore Aurelio Tommasetti, riescono a riproporre un evento di grande richiamo nella regione, come sempre ad ingresso gratuito.

Si parte quindi giovedì 29 ottobre alle 21.00, con Adru, cofondatore di LSC, originale interprete della club culture partenopea. A seguire ci sarà il live di The Mystic Jungle Tribe, in anteprima esclusiva, reduci da una pioggia di riconoscimenti grazie all’ultimo lavoro “Solaria”, pubblicato sulla label Early Sounds. Rio Padice, Whodamanny e Milord i componenti di un trio dai gusti raffinati, capace di fondere sonorità vintage e moderne in una musica piena, vibrante che alzerà la temperatura emotiva per le performance degli attesissimi ospiti DJ Pete e Syracuse.

DJ Pete, è stato uno dei protagonisti della scena dance underground della capitale tedesca fin dall’inizio con la sua esperienza di produttore, remixer e dj internazionale, tanto più come parte del team nel noto negozio di dischi Hard Wax. Techno ipnotica ed ossessiva, sfumature industrial, dubstep ed il proverbiale Berlin Sound.

Syracuse invece è il progetto di Isabelle e Antoine, prodigi dell’etichetta parigina Antinote, che porteranno all’Ateneo di Fisciano una performance psichedelica e avanguardista, prodotta dalle loro ingombranti macchine analogiche.

Venerdì 30 ottobre, si esibiranno due artisti protagonisti della scena Techno di Detroit, parte del movimento noto come Underground Resistance. Si tratta di Mike Banks e Mark Flash, membri storici del collettivo nato alla fine degli anni ’80 proprio a Detroit, che presenteranno – per la prima volta in Italia – il loro nuovo live “Depth Charge”. Un mix di stili, culture, correnti, dall’hip hop, al soul, al jazz, al rock, per poi arrivare alla techno, alla cultura da club, all’underground.

Altro ospite di rilievo sarà dj Rawmance, francese adottato da Roma e dalla Ultrasuoni Records, che nei suoi set – così come nel percorso produttivo – non scende mai a compromessi ed esplora con grande sensibilità il panorama della club culture contemporanea.

Non mancheranno le esibizioni di Joe Drive e Giovanni Damico, tra i più interessanti artisti emersi dalla scena salernitana.

Il concept di quest’anno? No Man’ Land, la terra di nessuno. Un termine che veniva utilizzato per indicare lo spazio tra due trincee ma che, nel nostro caso, vuole significare uno spazio privato, un luogo dove rifugiarsi da tutto e tutti, in cui essere totali padroni di sé stessi. Senza confini, senza steccati, senza pregiudizi. Perché la terra di nessuno è anche la terra di tutti, un luogo in cui le anime si fondono e le diversità non contano.

No Man’s Land, una zona libera e segreta, silenziosa e inaccessibile, indispensabile e necessaria, che appartiene solo a noi. Un’ora al giorno, una sera alla settimana, un giorno al mese, senza riserve. Uno spazio di nessuno, consapevole e senza compromessi, dove essere liberi”.

 

AWSMmag è il magazine online che propone quotidianamente il meglio del global lifestyle contemporaneo, spaziando tra cultura pop, comunicazione digitale, moda, arte, design, fotografia, musica e cinema. Un daily mag dal tono veloce e piacevole, luogo d’incontro ideale e di tendenza della vita quotidiana in cui confrontarsi e informarsi. Dedicato agli addetti ai lavori, ma anche ai semplici appassionati.