OUR LOVE, il sesto disco di CARIBOU

Sesto disco per il musicista canadese Dan Snaith in arte Caribou e ancor prima Manitoba. Il primo disco dopo il successone ottenuto con Swim del  2010.

Si chiama Our Love  ed è edito ovunque da City Slang tranne che per Nord e Sud America dove la distribuzione è affidata a Merge Records. Disco anticipato da 2 singoli usciti a Giugno – Can’t do without you –  e ad Agosto – Our Love.

Descritto dallo stesso artista come un qualcosa di semplice e di facile ascolto per tutti, appare al primo ascolto un vero e proprio follow-up degli ottimi livelli raggiunti da Swim, quasi una continuazione. Unico limite è che Swim ha avuto in sé una componente di novità e di inatteso che invece in Our Love (ovviamente) manca. Potrebbe anche apparire fin troppo semplice nel suo susseguirsi, ma non lo è affatto, riesce a rimanere orecchiabile e melodico ma sempre entro i limiti, e soprattutto senza sfociare mai in una EDM da caciara mainstream.

Ricorda senz’altro le inflessioni Uk garage di Thom Yorke come anche le sue tracce vocali, fortunatamente con dei risvolti meno cupi e alienanti degli ultimi lavori del frontman dei Radiohead. Our Love è un disco ambizioso, nonostante il suo titolo modesto. E Snaith è un abile DJ, remixer e produttore, e ha una presa solida sulle dinamiche e meccaniche del dancefloor: sa come convincere la gente a muoversi e ne riesce a sostenere l’intensità. Un buon esempio è rappresentato dal modo in cui usa le variazioni con Can’t do without you e Back Home, utilizzando sinusoidi di volume per sferrare i suoi colpi migliori. Così come la copertina del disco, gli ambienti sonori creati da Caribou in Our Love possono ricordare l’effetto di un caleidoscopio, un panorama pieno di colori e suoni sempre diversi, mai prevedibili e che non danno mai l’idea di averli già visti o sentiti.

L’ispirazione alla base del nuovo album, come ha spiegato lo stesso artista in un’intervista a Rolling Stone, risalgono alla nascita di sua figlia, nell’agosto del 2011:  «Tutto nell’amore è complicato, che si tratti dell’amore per un partner o per un figlio o per la tua famiglia o gli amici. Non avevo mai sperimentato nulla di simile, la frustrazione di avere difronte qualcuno che non risponde razionalmente o che capisce quello che stai dicendo. Una delle cose che ne ho ricavato è l’importanza di essere semplicemente la, presenti reciprocamente. Capita spesso che io e mia figlia che ne stiamo semplicemente seduti sul pavimento con un Lego o qualcos’altro, ed è questo che conta».

Questa  la tracklist :

1. Can’t do without you

2. Silver

3. All I ever need

4. Our love

5. Dive

6. Second chance

7. Julia brightly

8. Mars

9. Back home

10. Your love will set you free

Enjoy!

Export Area Manager per una multinazionale settore food and beverages (azz) … smazzo cibo Made in Italy nel mondo; nella vita reale invece sono speaker e autore di programmi radiofonici in giro per varie radio – attualmente On Air assieme a Stefano Calvanese ogni Sabato pomeriggio dalle 16 alle 19 su Radio Primarete con EXTRA. Membro della Crew "Blood & Soul" di produzione e promozione musicale... Curioso, logorroico, insonne e a tratti saputello, ho fatto il pilota di aerei, sogno di acquistare una casa sulla Great Ocean Road, appassionato di musica funk/soul/hip hop ed elettronica. Disegno tanto, scrivo e lavoro di notte… La notte è un privilegio per chi la vive e può far girare i propri pensieri più intimi mentre gli altri dormono.