AWSM ARTIST SERIES 2014 | CHAPTER #3 Mr. Starz

Protagonista del nuovo capitolo dell’AWSM Artists Series 2014 è Giuliano, in arte Mr Starz. Graffitaro vecchia scuola – operativo dall’età di 16 anni – ha alle spalle studi da grafico pubblicitario e Art Director allo IED. Inizia come grafico per svariati marchi di moda, ha lavorato per un evento dell’Adidas, passando per la pubblicità di molteplici serate capitoline. È un disegnatore freelance con un pied à terre nell’agenzia romana xister, dj per passione e amante di Star Wars: è l’autore della nuova copertina di AWSMmag perché si, a noi ce piace de cambià!

Abbiamo scambiato due chiacchiere con lui, ecco l’intervista.

Ciao Giuliano, benvenuto su AWSMmag! 

Saltiamo i convenevoli e partiamo subito: a sedici anni inizia la tua “carriera” di graffitaro, raccontaci come nasce la tua passione – e magari qualche divertente aneddoto di fughe notturne adolescenziali per disegnare i primi murales.

Ciao a voi ragazzi! Beh, è iniziato tutto nel 1996, circa. Andavo in skate e i miei amici skater erano anche graffitati. È così che mi sono avvicinato al disegno. In realtà rispetto l’arte, sono molto critico soprattutto per quanto riguarda le sue nuove forme. Disegno principalmente per me, perché mi piace ed è una cosa che ho sempre fatto.

Sappiamo che sei un amante di Star Wars e credi negli alieni – questo è visibile anche nei tuoi lavori…

Sì, ho un amore per questo film – per parlare di me, potreste benissimo riprendere l’intera biografia di Luke Skywalker! – e sì, credo negli alieni.

Più che “CREDO” preferisco utilizzare la frase “I WANT TO BELIEVE”.

Voglio credere quindi, anche perché a sei anni, una sera, ho visto una luce, una specie di disco volante. Il giorno dopo uscì la notizia su tutti i giornali, mezza Italia aveva visto questa luce misteriosa. Ovviamente si sollevò il polverone “Ufo – Non Ufo”. Io credo sia un punto di vista, un po’ come il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, sono giuste entrambe le possibilità, nessuno può dire con certezza quale sia la verità né si può confermare nulla, anzi! Quindi preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno e voglio crederci.

Posizione che condividiamo – andiamo, non possiamo essere gli unici esseri viventi nell’universo! Alieni a parte, quali altre influenze hai avuto, a chi ti ispiri per i tuoi disegni?

Influenze? Da piccolo ho avuto la broncopolmonite, la varicella e sono allergico alla polvere! No scherzo, le mie influenze provengono principalmente dai miei amici e dal tempo che passa. Tra gli artisti che ammiro di più ci sono Jim Woodring, Perks and Mini, Todd James, Mike Giant, Remed, Berry McGee, Stephen Powers, Finsta, Eine, Klub7, Blu, Panda, Faile, Osgemeos, e poi, ce ne sono molti altri.

Che progetti hai in cantiere, come vedi il tuo futuro artistico?

“Progetti” è brutta come parola! Porta con se sempre l’idea che ci sia un fine a scopo di lucro dietro, o la speranza di “svoltare”. Più che di progetti, parliamo del mio percorso: disegnare in generale.

È da un mese che mi sono avvicinato alla tecnica del tatuaggio, con l’intenzione di lavorare solo con i miei disegni – non vorrei insomma che venissero a chiedermi rose con teschi e robe del genere. Inoltre, vorrei stampare delle t-shirt, magari con il personaggio Mr. Lonely.

Ne abbiamo visto il visto il disegno, così malinconico e solitario. Perché hai scelto proprio lui per le t-shirt?

In realtà non ho ancora deciso. Il fatto è che di mio, purtroppo, sono amante dell’amore e a volte se ne soffre, per questo mi sento più malinconico che altro. Mr Lonely quindi è il mio alter ego, devo ancora inquadrarlo bene, però. Pensavo a lui come un supereroe, invece, al posto di salvare gli altri, è lui che ha bisogno di essere salvato!

Ad ogni modo ribadisco: “I WANT TO BELIEVE” – frase che tra l’altro ho tatuato sul petto in Helvetica Bold! È questa la convinzione che ci dovrebbe spingere a credere in tutto quello che facciamo.

Grazie mille Giuliano per la nuova cover di AWSMmag e per il tempo che ci hai dedicato – ovviamente la redazione attende con ansia le tue t-shirt!

Grazie a voi!

Guarda la cover di Mr. Starz x AWSM sulla nostra pagina Facebook ufficiale awsm.it.
Per dare uno sguardo a tutti i lavori di Mr Starz:
Tumblr  – Flickr – Instagram

 

 

Stilatrice compulsiva di liste, post-it e foglietti volanti ricoprono la mia scrivania. Mi destreggio da equilibrista tra un’udienza in tribunale ed una mostra fotografica. Adoro il cinema, ho una cotta per Mastroianni e vorrei vivere in un film di Wes Anderson. La mia parola preferita è Vintage, tutto ciò che è appartenuto al passato deve essere mio; ascolto musica in vinile – sussultando ad ogni fruscio – prediligo la fotografia analogica e i vecchi libri impolverati delle bancarelle di Mezzocannone. Detesto il cinese, ma non smetterei mai di mangiare sushi e hot fudge. Sogno di vivere tra Parigi e New York, a metà strada tra Amelie Poulain e Carrie Bradshaw. Instagram: SOFIA_ZIMMERMAN