FRANCO FONTANA: FULL COLOR

Stufi di una vita grigia e buia? Il vostro uomo, miei cari amanti del colore, è sicuramente Franco Fontana. Nato nel 1933 a Modena, è stato innovatore della fotografia degli anni sessanta in un periodo in cui l’astrattismo era da ricercarsi esclusivamente nel bianco e nero. Per il suo stile unico dovuto da geometrie costruite sulla luce e colori talmente vibranti da apparire irreali, ha avuto riconoscimenti in tutto il mondo con più di 40 libri dedicati e 400 mostre personali. Alla domanda “Perché questa fede nei confronti del colore?” – Fontana risponde:

“Fotografo il colore perché fortunatamente vedo a colori: ritengo il colore più difficile del bianco e nero, che è già un’invenzione perché la realtà non è mai accettata per quello che è a livello creativo e conseguentemente va reinventata. Il mio colore non è un’aggiunta cromatica al bianco e nero ma diventa un modo diverso di vedere, essendomi liberato da quelle esigenze spettacolari che hanno caratterizzato la fotografia a colori, accettando il colore come un traguardo inevitabile nell’evoluzione della fotografia.”

Per chi fosse curioso di vedere 130 fotografie dai mille colori è ancora in tempo per visitare la sua mostra, Full color, inaugurata a Venezia alla casa dei Tre Oci.

Studentessa di visual communication all’istituto europeo di design di Roma. Affascinata dalle mille sfumature del bianco e nero e dai mille sguardi che la fotografia offre.