Ingegneri del suono, arriva il Moog Festival 2014

Avete mai pensato a quanta roba non avremmo mai potuto ascoltare se nella metà degli anni 60 il Signor Robert Moog avesse avuto come hobby che ne so, il giardinaggio oppure la numismatica anziché l’ ingegneria elettronica applicata alla musica? Forse la metà dei dischi che avete a casa sparirebbero all’istante (sicuramente a casa mia molto più della metà).

Il suo nome oggi è sinonimo di “sintetizzatore”.

Spiegare adesso come funziona un sintetizzatore non è il caso ma più di ogni altra spiegazione tecnica, sappiate che quest’uomo ha creato uno strumento con cui gli artisti possono mettere in moto la loro creatività… Uno strumento che partendo dai sogni, dai progetti e dalla fantasia di un visionario, dà la possibilità ad altri artisti di creare arte… Nulla di ciò che di frequente sentite sarebbe come lo sentite se non esistesse un sintetizzatore…

Tutto ciò per dire che dal 23 al 27 Aprile, ad Asheville in North Carolina, torna il MOOGFEST; Festival organizzato dalla Moog Music in onore di questo rivoluzionario aggeggio.

Diversamente dalle passate edizioni del 2011 e 2012, il taglio che gli organizzatori vogliono dare per questa edizione 2014 non è tanto quello di un “big party” con amici musica alcool ecc.. piuttosto un posto dove incontrare fini pensatori, scambiarsi idee, trovare un lavoro, così come ascoltare della musica d’avanguardia.

Quest’anno la musica sarà la ciliegina sulla torta ad una 5 giorni con più di 60 conferenze, discussioni, presentazioni e proiezioni di film con pensatori futuristi, inventori, imprenditori, progettisti, ingegneri, artisti e musicisti (una cosa su tutte, un convegno con ospite
David X. Cohen, un attimino sceneggiatore e co-produttore dei Simpsons e Futurama).

Questo tipo di line up sta dando al Moogfest un taglio molto più “viral” andando a richiamare un nuovo pubblico fatto di professionisti, ingegneri, intellettuali, tecnici o semplici appassionati alle ultime tecnologie .

Sul fronte musicale davvero non saprei da dove cominciare…

Kraftwerk 3D, Giorgio Moroder, Pet Shop Boys, M.I.A, Flying Lotus, Dillon Francis,
CHIC Feat. Nile Rodgers, Laurie Anderson, Com Truise, Dan Deacon, Darkstar, Green Velvet,
Razor & Blade, RBTS Win, RJD2, Sasha, Soul Clap,The Crystal Ark, Tiga… e ne ho lasciati fuori non avete idea quanti…

In definitiva, un festival che onora l’eredità lasciata alla musica da Bob Moog, ed una buona occasione per assistere ad una serie di spettacoli e conferenze che esaminano l’intersezione della cultura, della tecnologia e della musica.

Export Area Manager per una multinazionale settore food and beverages (azz) … smazzo cibo Made in Italy nel mondo; nella vita reale invece sono speaker e autore di programmi radiofonici in giro per varie radio – attualmente On Air assieme a Stefano Calvanese ogni Sabato pomeriggio dalle 16 alle 19 su Radio Primarete con EXTRA. Membro della Crew "Blood & Soul" di produzione e promozione musicale... Curioso, logorroico, insonne e a tratti saputello, ho fatto il pilota di aerei, sogno di acquistare una casa sulla Great Ocean Road, appassionato di musica funk/soul/hip hop ed elettronica. Disegno tanto, scrivo e lavoro di notte… La notte è un privilegio per chi la vive e può far girare i propri pensieri più intimi mentre gli altri dormono.