Il CyberPunk rivive nel nuovo singolo di EMA, “Satellites”.

Neanche fosse uscito direttamente dalle pagine di Neuromante, il nuovo videoclip di EMA “Satellites” ci ripropone molti degli aspetti caratteristici e cruciali della cultura Cyberpunk. Una rivisitazione esaustiva e per lo più geniale, accompagnata dall’utilizzo delle due tecnologie ad oggi considerate d’avanguardia: Oculus Rift e Kinect.

Le indossa, le vive, le glorifica. 4 minuti e 18 secondi di mix, tra gli inconfondibili glitch anni ’80 e oggi. E noi.

All the past ’80s ideas of what the future would be [are] always set in a future age, 2013 or something,” Anderson tells The Verge. “And it’s like: we’re here.

cyberpunk
Ma poi ti ritornano in mente il grunge ancora in fase embrionale, lo sporco, e l’unica via d’uscita possibile: l’altra realtà.

“I’m in the future in real life with a blocky Oculus on and sweatpants on a couch,” Anderson says. “The future looks like a shitty apartment room with trash all over it and a bunch of screens all over it and a blocky, unflattering Oculus Rift.”

Mentre guardavo il video, non ho potuto fare a meno di pensare come tutti quei sogni adolescenziali, ormai coperti di polvere, siano in realtà stramaledettamente ancora vivi.

E forse, ancora per una volta, il Punk ha sconfitto il Cyber.

AWSMmag è il magazine online che propone quotidianamente il meglio del global lifestyle contemporaneo, spaziando tra cultura pop, comunicazione digitale, moda, arte, design, fotografia, musica e cinema. Un daily mag dal tono veloce e piacevole, luogo d’incontro ideale e di tendenza della vita quotidiana in cui confrontarsi e informarsi. Dedicato agli addetti ai lavori, ma anche ai semplici appassionati.